Lettera da Kedougou

Kedougou, 1 Giugno 2020

Amati in Cristo,

il nostro servizio qui a Kedougou sta volgendo al termine; oramai siamo agli sgoccioli ! Se Dio vuole, a fine giugno rientriamo in Italia.

Credo non sia possibile adesso raccontarvi di tutte le emozioni, le gioie, le difficoltà, le lotte e le benedizioni che abbiamo vissuto in questo anno qui in Africa !​ ​ Se ne avremo la possibilità lo faremo al nostro rientro in Italia…… Una cosa però possiamo dire : il Signore è stato con noi ! Lui ci ha sostenuti, incoraggiati, protetti, guidati !​ Non abbiamo mai dubitato che il nostro Dio avrebbe fatto tutto questo ! Più volte abbiamo visto il suo intervento miracoloso… però anche se sappiamo della grandezza del nostro Dio, ogni volta Lui ci stupisce e ci meraviglia.

Sarà un po’ dura lasciare l’Africa……..

Sarà difficile separarci da quei nuovi legami umani e fraterni che sono nati e cresciuti in questo anno.​ Sarà difficile lasciare Kalì, un fratello della chiesa locale che per tutto questo anno ha lavorato qui con me nella manutenzione della casa missionaria…… Sarà difficile lasciare Marcos, un altro fratello in fede che è stato il nostro”fornitore ufficiale” di uova fresche! Con lui abbiamo anche ideato un progetto perché possa iniziare una piccola azienda agricola…….

Sarà difficile lasciare Uria, un credente che abbiamo conosciuto da poco e che essendosi convertito dall’islam è stato cacciato di casa ed abbandonato da quasi tutti i suoi parenti!

Sarà difficile allontanarsi da Suleiman, il nostro giovane amico di 10 anni che con un altro piccolo progetto, abbiamo aiutato a riprendere la scuola. Tutte le volte che gli menziono la nostra partenza gli si inumidiscono gli occhi….

Ci mancherà anche Jul il sarto e Amadou il ragazzo invalido che incontriamo spesso ad elemosinare quando andiamo al mercato…

Ed ancora sarà difficile lasciare i nostri cari fratelli missionari che lavorano nei villaggi più remoti di questa parte di Africa :

David, Penny, Liv, Eric e Wendi, Rebeka ed ancora tanti altri!

Un piccolo accenno ai nostri progetti futuri….

La novità è che NON abbiamo progetti ! Prima di partire per l’Africa avevamo deciso di dedicare almeno 1 anno a questo servizio….. ora l’anno è passato ma non sappiamo ancora cosa faremo. Durante quest’anno sono successe molte cose, e molte cose sono cambiate anche con lo scoppio di questa pandemia! Abbiamo bisogno di tempo e preghiera per riorganizzare un po’ la nostra vita. Abbiamo comunque deciso che per i prossimi sei mesi saremo in Italia. A fine Aprile scadeva per me il tempo di aspettativa riconosciuto mi dal datore di lavoro per recarmi qui. Non potendo rientrare ad aprile a causa della chiusura del territorio e degli aeroporti, ho fatto richiesta per prorogare l’aspettativa di altri 4 mesi.

Ad oggi non so se la mia richiesta è stata accettata…… quindi non so se al mio rientro potrò riprendere il mio lavoro secolare! Non siamo preoccupati perché sappiamo che il signore ha i suoi piani ed i suoi piani sono sempre i migliori per noi! Vorremmo anche trasmettervi la riconoscenza di tutte le persone che qui, grazie alla vostra liberalità sono stati aiutati in modo pratico ( e sono davvero tante)….. In conclusione è nella speranza di rivedervi presto oltre a salutarmi nell’amore di Cristo Vi chiediamo di tenerci ancora in preghiera.

Pregate per:

1- perché Possiamo rientrare in Italia a fine giugno e trovare dei biglietti aerei convenienti.

2- il nostro futuro che comunque vada vuole essere al servizio del nostro Signore.

3- i nostri figli, soprattutto per Sharon che dovrà prendere delle decisioni importanti per la sua vita futura.

Grazie, grazie ancora di tutto il vostro sostegno spirituale e pratico.

Il Signore vi benedica!

In Cristo

Massimo e Maria

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Ethnos360 Italia