Testimonianza di una Volontaria – Roberta Zarbo

Sono tornata a casa, dopo aver trascorso alcuni mesi a Dakar. In questi mesi sono accadute tante cose… nuove esperienze, amicizie, lingue, culture, ma anche prove e difficoltà, che ho superato con l’aiuto del Signore. In tutto il periodo non mi sono mai sentita sola, pur non conoscendo persone e non parlando bene le lingue, perché il Signore ha messo vicino a me missionari e persone del posto affettuose e calorose che mi hanno aiutato ad ambientarmi, inserirmi nella chiesa e nel gruppo giovani, instaurando un buon rapporto fraterno. Il mio impegno principale è stato quello di dare supporto alla famiglia Parrillo, aiutandoli con i bambini.

Infatti la maggior parte della giornata la trascorrevo con loro, dando cosi ad Alessandro e Chantal l’opportunità di studiare la lingua del popolo Konyagi in Guinea a cui presentare l’Evangelo.

Il tempo rimanente lo trascorrevo con altri missionari del posto e amici senegalesi conosciuti all’interno della missione, con i quali potevo imparare qualche parolina in lingua locale Wolof e scoprire nuove usanze e culture.

Vivendo nella casa di missione (la Guest house) ho avuto anche l’occasione di conoscere non solo missionari da diverse parti del mondo, ma anche gruppi di giovani in visita che mi hanno regalato momenti di gioia e comunione fraterna.

Con la maggior parte di loro sono in contatto, non solo per aggiornarci sul servizio che stiamo svolgendo, ma soprattutto per pregare l’uno per l’altro.

Sono grata al Signore per come ha guidato questa esperienza passo dopo passo e di come ha avuto cura di me nelle difficoltà, donandomi la Sua protezione e il Suo infinito Amore.

Io dico al Signore: “ Tu sei il mio rifugio e la mia fortezza, il mio Dio in cui confido…” Salmo 91

Roberta

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Ethnos360 Italia